Adnkronos – Filippine, a un farmacista italiano il ‘Gusi Peace Prize 2014′ per un progetto di telemedicina

(Adnkronos Salute) – Una rete di ‘robot medici’ sul territorio delle Filippine, dove è difficile per la popolazione locale usufruire dei servizi sanitari di base, grazie alla telemedicina. E’ il progetto per il quale il farmacista Luigi Pellegrini, con la sua azienda Farmaforniture di Latina, verrà premiato il 26 novembre a Manila con il ‘Gusi Peace Prize 2014′, una delle più importanti onorificenze dell’Asia. Il progetto è pensato per supportare le strutture mediche e per migliorare la qualità delle prestazioni offerte ai pazienti, comportando al tempo stesso una riduzione dei costi per il sistema sanitario. “Ricevere un premio così importante è per me il riconoscimento di un lavoro in cui credo molto – afferma Pellegrini – Provengo da una famiglia di farmacisti da tre generazioni e conosco quanto questo ruolo sia indispensabile per i pazienti che vedono in questa figura un punto di riferimento”.

Il ‘robot medico’ può essere posizionato in una cabina all’interno di uno spazio comune, in un locale pubblico o integrato in un ambulatorio: “Il medico, con una webcam fulcro della telemedicina – spiega all’Adnkronos Salute Claudio Biondini, direttore commerciale di Farmaforniture – guiderà il paziente nel posizionare gli strumenti diagnostici per le diagnosi di patologie come il diabete, l’ipertensione, l’aritmia cardiaca ed esami per misurare la pressione sanguigna, il livello di colesterolo e trigliceridi nel sangue. I dati saranno poi analizzati dal medico e inseriti in un database. Questi 4 parametri sono già in grado di aiutare a prevenire ad esempio il manifestarsi della Dengue o della malaria”.

Il Governo delle Filippine ha già approvato il progetto che sarà operativo dall’anno prossimo. “Ogni postazione costa tra 30-50mila euro – sottolinea Biondini – a regime dovrebbero essere 800 sul tutto il territorio”. L’azieda impiega 17 persone, ma sono molte di più quelle che lavorano nell’indotto che darà vita al ‘robot-medico’. “Non abbiamo avuto nessun aiuto dal Governo italiano – aggiunge – Tutto è partito dall’iniziativa di Pellegrini e dalla sua farmacia di Sonnino, comune in provincia di Latina”.

Il ‘Gusi Peace Prize 2014′ verrà consegnato a Pellegrini per la sua attività, portata avanti per migliorare le condizioni di vita e il benessere nel mondo e per l’idea innovativa che coniuga la tradizione della professione farmacistica con le nuove tecnologie della telemedicina. Il progetto avrà inoltre l’obiettivo di favorire un censimento sanitario della popolazione che si recherà presso le cabine installate. Il profilo del paziente verrà infatti registrato in un archivio computerizzato e comunicato all’ospedale di riferimento in modo da avere un’anamnesi completa dell’ammalato anche in un momento successivo.

L’obiettivo del farmacista e imprenditore italiano è di dare un contributo importante al miglioramento del sistema di assistenza sanitaria, in particolar modo nei Paesi emergenti come le Filippine, prima nazione dove Pellegrini ha deciso di proporre il suo progetto.

Secondo i dati forniti dal Dipartimento della Salute filippino, negli ultimi dieci anni sono aumentati costantemente i casi di persone affette da malattie cardiache, del sistema vascolare e respiratorie. Una risposta efficace, quella della telemedicina, come dimostrato nel caso italiano, nello specifico dal progetto ‘Rete Pontina per l’infarto’ con il quale il Pellegrini ha collaborato. La rete, unico esempio nell’Italia centro-meridionale, ha consentito infatti di ridurre la mortalità per malattie cardiache grazie ad un intervento più tempestivo sul paziente. “Con il progetto di telemedicina cerchiamo di rispondere ad un’esigenza reale della popolazione, quella di avere una prima valutazione medica e la somministrazione di farmaci spesso vitali”, conclude Pellegrini.

Sito Adnkronos

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *