I lettori chiedono: Come Verificare Lesito Della Visita Medica Al’inps?

Come mandare il medico di controllo?

La visita di controllo può essere richiesta d’ufficio dall’INPS o dal datore di lavoro. Quest’ultimo deve presentare apposita istanza in via telematica sul portale INPS.

Come si fa a vedere i giorni di malattia?

Giorni di malattia: come sapere quanti ne ho fatto?

  1. consultare sul sito dell’Istituto e stampare gli attestati di malattia inserendo il numero di protocollo del certificato ed il tuo codice fiscale.
  2. consultare sul sito dell’Inps e stampare i certificati di malattia, inserendo il tuo codice Pin.

Quando passa il controllo dell’Inps?

Il personale medico incaricato dall’ Inps può far visita al lavoratore, presso il domicilio indicato nel certificato di malattia, dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18 se si tratta di un dipendente pubblico, dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 19 se si tratta di un lavoratore del settore privato.

You might be interested:  FAQ: Come Fare Per Far Rispettare Priorità Visita Medica?

Come attivare la visita fiscale?

Al fine di richiedere la visita fiscale il datore di lavoro deve seguire una procedura telematica direttamente sul sito Inps. Per accedere a questa procedura è necessario essere in possesso delle credenziali di accesso ed essere dotati della specifica abilitazione a richiedere la visita di controllo.

Chi decide di mandare la visita fiscale?

Il lavoratore non deve pagare nulla al medico dell’Inps per l’effettuazione della visita. chi paga è il datore di lavoro, se privato e se la visita non avviene d’ufficio, ma su sua richiesta.

Come si fa a sapere se è venuto il medico per la visita fiscale?

Del passaggio a vuoto del medico fiscale può avere conoscenza soltanto il datore di lavoro, accedendo alla sezione del sito web dell’Inps dedicata alle visite mediche di controllo.

Come si calcolano i 180 giorni di malattia?

di 180 giorni decorrenti dal giorno di inizio di malattia e comunque cumulando nell’anno solare i periodi di malattia inferiori a 180 giorni. Ai fini del calcolo per le determinazione del periodo di comporto, per anno solare si intende un periodo di 365 giorni partendo a ritroso dell’ultimo evento morboso.

Perché i primi tre giorni di malattia non vengono pagati?

Assenze per malattia: periodo di carenza I primi tre giorni di malattia non vengono indennizzati dall’INPS. Tuttavia, la generalità dei contratti collettivi pone la retribuzione a carico del datore di lavoro, in misura pari al 100%. Di conseguenza, il dipendente non subirà alcuna diminuzione del compenso.

Quanti giorni di malattia può dare il medico di famiglia?

L’indennità pagata dall’INPS spetta dal quarto giorno successivo a quello di inizio della malattia e per tutta la durata della malattia, indicata nella prognosi, fino ad un massimo di 180 giorni complessivi per ciascun anno solare.

You might be interested:  I lettori chiedono: È Possibile Prenotare Tramite Farmacia Un Visita Medica?

Cosa succede se passa il medico fiscale?

Se l’assenza alla visita fiscale è ingiustificata, il lavoratore può subire l’applicazione di sanzioni disciplinari, nei casi più gravi anche il licenziamento per giusta causa.

Quante volte si può ricevere la visita fiscale?

Inoltre, i dipendenti possono ricevere la visita fiscale anche per due volte nello stesso giorno se si è in presenza di casi sospetti (ad esempio, se il lavoratore richiede dei giorni di malattia sempre a ridosso di week-end o di festività).

Quali patologie non prevedono la visita fiscale?

I casi di esonero sono: Malattia connessa all’esistenza di una patologia grave che richiede cure salvavita; Infortunio sul lavoro e malattia professionale; Malattia correlata a un’eventuale invalidità o menomazione del dipendente pari o superiore al 67%.

Cosa succede se il medico fiscale non mi trova a casa?

Se il medico fiscale non ti trova a casa durante gli orari di reperibilità, incorrerai in una sanzione per assenza ingiustificata. La sanzione consiste nella decurtazione di una parte dello stipendio, pari al: 100% della retribuzione per i primi 10 giorni di malattia. 50% dall’undicesimo giorno di malattia in poi.

Cosa fare in caso di assenza per visita fiscale?

All’ assenza di un lavoratore alla visita di controllo, il datore di lavoro può applicare una sanzione amministrativa, prevista nel contratto, fino al licenziamento, se è provata una truffa nei confronti del datore di lavoro.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *