Per La Visita Fiscale Fa Fede L’indirizzo Del Certificato Medico?

Chi decide di mandare la visita fiscale?

Il lavoratore non deve pagare nulla al medico dell’Inps per l’effettuazione della visita. chi paga è il datore di lavoro, se privato e se la visita non avviene d’ufficio, ma su sua richiesta.

Come cambiare l’indirizzo sul certificato medico?

L’INPS, con la Circolare n. 106/2020, comunica che è disponibile un nuovo servizio per il cittadino lavoratore, utilizzabile tramite il portale web dell’Istituto, per comunicare il cambio di indirizzo di reperibilità in caso di visita medica a seguito di malattia.

Come comunicare indirizzo per visita fiscale?

contattando il call center dell’Inps al numero verde 803164 (06164164 da cellulare); inviando una mail alla propria sede territoriale dell’istituto, all’ indirizzo (differente a seconda della sede) [email protected]; ad esempio: [email protected]; inviando un fax o una raccomandata.

Come giustificare assenza Controllo Inps?

Come giustificare l’ assenza alla visita fiscale? Il dipendente, per giustificare l’ assenza dal proprio domicilio durante le fasce di reperibilità, quando la motivazione dell’ assenza stessa è di natura sanitaria, deve trasmettere all’ Inps la relativa documentazione entro 15 giorni.

You might be interested:  Spesso chiesto: Quanto Costa Visita Medico Sportiva Bergamo?

Chi dispone la visita fiscale?

Il datore di lavoro ha diritto a richiedere il servizio di controllo medico fiscale nei confronti dei suoi dipendenti sin dal primo giorno di malattia, al fine di verificare lo stato di salute dei propri dipendenti.

Cosa fare in caso di assenza per visita fiscale?

All’ assenza di un lavoratore alla visita di controllo, il datore di lavoro può applicare una sanzione amministrativa, prevista nel contratto, fino al licenziamento, se è provata una truffa nei confronti del datore di lavoro.

Come fare malattia fuori residenza?

Come avere il certificato medico se mi sposto all’estero?

  1. farti visitare presso le strutture sanitarie locali;
  2. trasmettere entro 2 giorni dal rilascio il certificato medico e l’indirizzo presso cui sei momentaneamente reperibile (può essere anche un albergo) all’Inps e al datore di lavoro.

Come comunicare all’Inps la malattia?

Ma come inviare il certificato di malattia all ‘ Inps? Il certificato non deve essere inviato dal lavoratore, ma direttamente dal medico o dal personale sanitario, in via telematica. Solo in casi specifici, la certificazione può essere inviata in forma cartacea.

Come cambiare indirizzo all’Inps?

Per comunicare il cambio di residenza tramite patronato, devi compilare il modulo cambio indirizzo Inps, codice AP27. Questo modulo è disponibile presso il sito dell’ Inps alla sezione modulistica: non è necessario accedere con le credenziali per scaricare e stampare il modello.

Come comunicare all’Inps il cambio di residenza?

Ogni cambio di residenza va comunicato all ‘ Inps Gestione Dipendenti Pubblici per l’aggiornamento dell’anagrafica ai fini del pagamento della pensione.

Come comunicare cambio domicilio?

I cittadini possono presentare la richiesta con la dichiarazione e la documentazione prevista:

  1. a mezzo posta con raccomandata intestata al: Sindaco del Comune di residenza, presso la Direzione dei Servizi Demografici;
  2. di persona presso l’ufficio anagrafico competente del Comune di residenza;
You might be interested:  Domanda: Come Vestirsi Per Visita Medica Eletromiografia Gambe?

Cosa succede se il medico fiscale non lascia l’avviso?

In seguito, deve fornire la documentazione che giustifichi l’assenza dal proprio domicilio. In caso contrario, il dipendente può essere assoggettato a delle sanzioni disciplinari, tra le quali anche il licenziamento per giusta causa, nei casi più gravi.

Come controllare un dipendente in malattia?

Chi Accerta la Malattia del Dipendente? Il controllo sullo stato di malattia del lavoratore può essere chiesto dal datore di lavoro e dall’INPS ed è accertato dal medico dell’ASL o dal medico dell’ente previdenziale INPS.

Cosa succede se non si viene trovati al controllo della malattia?

Nei casi in cui l’assenza durante le fasce di reperibilità non risulta giustificata, si può perdere in parte, o interamente, l’indennità di malattia. Inoltre, a seconda della gravità del comportamento complessivamente tenuto dal dipendente, il datore di lavoro può licenziarlo.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *